L'UPPI TUTELA I VOSTRI INTERESSI!! Aiutandovi a risolvere i problemi che incontrate ogni giorno per riuscire ad essere un buon proprietario di casa. Seguiteci sui giornali, alla televisione, alla radio, su internet, saprete che l'UPPI è l'unico sindacato in grado di difendere il diritto alla casa per il proprietario in tutte le sedi: dal Governo ai Comuni; dai partiti ai sindacati. E' solo l'UPPI che si è battuta e si batte e per la causa della Proprietà.


ISTAT sticky icon

image

Indice Istat del mese di Novembre 2014: 0,20% - Preleva la tabella con tutte le G.U. dal 1979 ad oggi - Prossimo appuntamento venerdì 16/01/2015

Interesse legale: dal 1/1/2015 si passa allo 0,50%

Lo stabilisce il Decreto del MEF dell’11 dicembre 2014, pubblicato in G.U. Serie Generale n.290 del 15-12-2014.

Articoli del c.c. coinvolti:
• art. 1284 del c.c.
• art. 1224 del c.c. che disciplina i danni nelle obbligazioni pecuniarie;
• art. 1282 in tema di interessi nelle obbligazioni pecuniarie;
• art. 1499 per gli interessi compensativi sul prezzo;

Imu sui terreni agricoli, proroga al 26 gennaio

La formulazione del decreto, che aveva suscitato molte perplessità, anche per la mancata concertazione con il Ministero delle politiche agricole e le associazioni di categoria, prevede la divisione dell'Italia agricola in tre fasce altimetriche:
- sopra i 600 metri di quota i terreni saranno completamente esenti da Imu

INCONTRO DI STUDI SUL CONDOMINIO Intitolato all’avv. Paolo Giuggioli

Roma 6 febbraio 2015 ore 14:30 presso Cassa Nazionale Forense
Via E. Q. Visconti, 8 – Roma
Sala Seminari

Scarica l'invito

Basta con queste tasse!!! IMU: nuove regole già dal 2014 per i terreni montani

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato in data 1/12/2014 che il DM 28/11/2014 detta nuove regole sulla classificazione dei terreni montani che incidono sull’esenzione dall’IMU già dal prossimo 16/12/2014.

Alluvione: estesa ad altri Comuni la sospensione di versamenti e adempimenti tributari

Si amplia il numero dei Comuni delle zone colpite dall’alluvione verificatasi tra il 10 e il 14 ottobre 2014 per i quali sono sospesi i versamenti e gli adempimenti tributari.

Decreto ISEE in Gazzetta, arriva il riccometro

E’ stato pubblicato in Gazzetta il decreto del Ministero del Lavoro del 7 novembre 2014, che approva il modello tipo di dichiarazione sostitutiva valida ai fini dell’ISEE.

Necrologio

Si apprende dell’improvvisa scomparsa, nella notte tra il 13 e 14 novembre 2014, dell’Avv. Paolo Giuggioli Presidente Onorario dell’Uppi, già Presidente Nazionale e Presidente dell’Uppi Provinciale di Milano.
La notizia lascia nello sconforto tutta la grande famiglia dell’Unione della quale, Paolo Giuggioli è stato uno dei fondatori e da sempre una delle personalità di riferimento.

SCONFESSATA LA CIRCOLARE DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE SULLA CEDOLARE SECCA

La Commissione Tributaria Provinciale di Reggio Emilia (v. Sole24Ore 05/11/14 pag. 39) con propria sentenza 470/03/14 depositata il 04/11/14 ha stabilito, contrariamente a quanto previsto dalla circolare Agenzia Entrate sulla cedolare secca n. 26 del 2011, che la disposizione è applicabile anche all’ipotesi in cui il conduttore non sia persona fisica.

Richiesta rimborso TASI: “C’era una volta…” l’articolo 53 della Costituzione

Come tutte le favole che iniziano con “c’era una volta” lo si sa: finiranno tutte bene, dopo aver vinto il male od il cattivo. Questa volta però sarà durissima lottare e vincere. E’ diventata proprio una favola: mai e poi mai, nella storia della nostra Repubblica (e lo scrivo con “R” maiuscola) una imposta od una tassa, è stata dichiarata incostituzionale.

QUARANTENNALE FONDAZIONE U.P.P.I.: discorso di chiususra del Presidente Avv. Gabriele Bruyere

Siamo alla fine di queste due intense giornate di convegno nelle quali si sono susseguiti importanti relatori che abbiamo apprezzato per i dotti e competenti interventi; grazie quindi a tutti i partecipanti ed ai relatori che hanno affrontato appieno il tema del convegno che ritengo sia stato particolarmente significativo nella tempistica e nei contenuti.

QUARANTENNALE FONDAZIONE UPPI: Convegno giuridico Internazionale del Golfo del Tigullio

Preleva la locandina ed il programma per i giorni 16-19 ottobre 2014

BASTA TASSE SULLA CASA: firma la petizione contro la TASI !!!

La FEDER.CASA, Sindacato Nazionale Inquilini, l’U.P.P.I., Unione Piccoli Proprietari Immobiliari in collaborazione con l’Associazione politico culturale Caschetti Blu “senza base non c’è altezza” organizzano una raccolta di firme contro la Tasi.
Scarica il volantino

In anteprima il regolamento che sarà pubblicato domani in G.U.

L’Uppi è venuta a conoscenza che domani dovrebbe essere pubblicato il regolamento per i corsi di formazione degli amministratori di immobili:

Il Ministro della Giustizia
Vista la legge 11 dice mbre 2012, n. 220;

CONVEGNO: LA NUOVA RIFORMA DEL CATASTO

27 settembre 2014 ore 9-13
c/o Politecnico di Torino - Corso Duca degli Abruzzi, 24
Preleva la locandina e la scheda di iscrizione.

Riduzione Automatica del 15% di tutte le locazioni pagate dalle Pubbliche Amministrazioni

PROPRIETARI! ATTENZIONE ALLA LEGGE 23/06/2014 n.89 di conversione al D.L. 66/2014 c.d. SPENDING REVIEW

Il privato che ha concesso in locazione un immobile ad un Ente Pubblico (Stato, Regione, Comune, ASL, Scuole Pubbliche, Camere di Commercio, ecc.) subisce dal 01/07/2014 una riduzione automatica dei canoni di locazione del 15%!!

IL VERO MALE a cura del Presidente Nazionale Avv. Gabriele Bruyère

Non abbiamo fatto in tempo a dimenticare l’Imu che sono arrivate altre tasse. La tassa sulla casa ha cambiato solo il nome, non è scomparsa. E il nome scelto è anche più antipatico e non fa altro che pesare di più, molto di più, sui bilanci familiari. Una bella beffa.

Tutti a vivere a Positano: TASI ZERO PER MILLE!!!!!!

Niente più tasse sul mattone. O almeno a Positano. Il comune della ridente località della Costiera Amalfitana ha detto addio alla Tasi, la nuova imposta comunale istituita con l’ultima legge di stabilità.

Coordinamento dei proprietari immobiliari· Tasse sulla casa: da 9 a 26 miliardi in tre anni

Nonostante le promesse fatte dal governo anche nel decreto cosiddetto “Sblocca Italia” non c’è traccia di eventuali agevolazioni in maniera fiscale anche per quanto riguarda la casa che continua a rimanere una sorta di bancomat per chiunque sia al governo e voglia fare cassa.

AddThis