L'UPPI TUTELA I VOSTRI INTERESSI!! Aiutandovi a risolvere i problemi che incontrate ogni giorno per riuscire ad essere un buon proprietario di casa. Seguiteci sui giornali, alla televisione, alla radio, su internet, saprete che l'UPPI è l'unico sindacato in grado di difendere il diritto alla casa per il proprietario in tutte le sedi: dal Governo ai Comuni; dai partiti ai sindacati. E' solo l'UPPI che si è battuta e si batte e per la causa della Proprietà.


SCIOLTO FINALMENTE IL DUBBIO: LA CEDOLARE SECCA SI APPLICA ANCHE IN FRIULI VENEZIA GIULIA

Successivamente alla richiesta di chiarimenti inviata dal Coordinamento Regionale UPPI del Friuli Venezia Giulia il 5 maggio scorso agli organi nazionali e locali preposti, l'assessore alle Finanze, Patrimonio e Programmazione regionale, dott.ssa Sandra Savino ha finalmente chiarito un grave dubbio che attanagliava i proprietari – locatori di questa regione.

LA CEDOLARE SECCA SI APPLICA NELLE REGIONI A STATUTO SPECIALE?

Dalla lettura dell'art. 14, commi 3 e 4 del Dlgs. 23/2011 si desume che la cedolare secca non è applicabile ai cittadini delle Regioni a statuto speciale (Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Sicilia e Sardegna) e a quelli delle province autonome.

ZONA PROTETTA PER LE SEDI UPPI: NEL PROGRAMMA DI CALCOLO PER CEDOLARE SECCA VENGONO ORA EVIDENZIATI ANCHE GLI ACCONTI

Aggiornato il software (riservato alle sole Sedi UPPI) per il calcolo della cedolare secca. Ora viene evidenziato anche l'acconto IRPEF senza cedolare oppure l'acconto IRPEF e cedolare in caso di opzione alla stessa, sia per la scadenza del giorno 16/6/2011 sia per la scadenza del giorno 30/11/2011.
Andrea Casarini

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO E’ ALLE BATTUTE FINALI?

LA RIFORMA DEL CONDOMINIO E’ ALLE BATTUTE FINALI?

Pubblichiamo l’articolo apparso su Diritto&Giustizia@, quotidiano di informazione giuridica on line edita da Giuffrè sul numero di sabato 16/04/11 a firma di Ivan Meo.

PRIME CONSIDERAZIONI E PROCEDIMENTI SU CEDOLARE SECCA.

In Zona protetta le Sedi UPPI possono scaricare il file con la descrizione di una prima traccia sulla nuova procedura per la cedolare secca. Considerando il fatto che, comunque, resta sempre una primissima interpretazione di una nuova normativa, si resta a disposizione per suggerimenti ed integrazioni.
La Commissione Fiscale dell'UPPI Nazionale.

AOSTA VENERDI' 15/4/2011 CONVEGNO: IL FEDERALISMO FISCALE MUNICIPALE

IL FEDERALISMO FISCALE MUNICIPALE: conseguenze e ricadute per i piccoli proprietari alla luce della nuova fiscalità sulla casa e dell'introduzione della cedolare secca.
VENERDI' 15/4/2011 ORE 16,45
Aosta - Salone delle manifestazioni del Palazzo Regionale - Piazza A. Deffeyes n.1
Vedi locandina

Decreto Legislativo n 28 del 3/3/2011 pubblicato in G.U. il 28/3/2011

Attenzione al comma 2-ter dell’art. 6 del d.lgs. n. 192/’05 dispone quanto segue:

IMPOSTA DI REGISTRO: DECESSO DEL LOCATORE O CONDUTTORE, cosa succede?

Si allega Istanza di interpello provocata dall'UPPI di Venezia, alla quale si uniformeranno tutti gli Uffici delle Agenzie delle Entrate.

SI PUBBLICA IN ANTEPRIMA IL PROVVEDIMENTO DEL DIRETTORE DELL'AGENZIA IN TEMA DI CEDOLARE SECCA

Si pubblica in anteprima il Provvedimento del Direttore dell'Agenzia in tema di cedolare secca sulle locazioni abitative.
Si pubblica, inoltre, relativa modulistica (NUOVO MODELLO 69 NUOVO MODELLO SIRIA E TUTTE LE ISTRUZIONI).
Andrea Casarini

Parte la fase operativa calcolo di convenienza della cedolare secca.

Nella ZONA PROTETTA tutte le Sedi dell'UPPI, autenticandosi, potranno scaricare la scheda-questionario e le relative istruzioni al fine della successiva compilazione del programma CALCOLO CEDOLARE SECCA, inserito sempre per le sole Sedi dell'UPPI.
La Commissione Fiscale dell'UPPI Nazionale

Altre novita' col Decreto “MILLEPROROGHE” 2011: Convertito in Legge con modificazioni

La legge 26 febbraio 2011, n. 10, di conversione del D.L. Milleproroghe (D.L. 29 dicembre 2010, n. 225) è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica ( G.U. 26/11/2011, n. 47, S.O. n. 53).
Si riportano nel file allegato alcune delle più importanti disposizioni di interesse.
A cura COMMISSIONE FISCALE NAZIONALE UPPI

Imminente scadenza del Modello Eas al 31/3/2011

Nella ZONA PROTETTA, autenticandosi, la Sede potrà accedere ad una dettagliata spiegazione dell'adempimento prorogato al giorno 31/3/2011.
Se ne raccomanda la lettura.

La Commissione fiscale dell'UPPI Nazionale

SI PUBBLICA IL DISEGNO DI LEGGE, DI RIFORMA DEL CONDOMINIO, NEL TESTO UNIFICATO APPROVATO DAL SENATO E TRASMESSO ALLA CAMERA

Alleghiamo di seguito, il disegno di legge di modifica dell’istituto del condominio già approvato dal Senato. Lo stesso è stato trasmesso alla Camera (ac 4041). Il disegno di legge è attualmente all’esame della commissione giustizia della Camera.
E’ aperta la discussione in relazione al disegno di legge che potrà essere sviluppata all’interno del forum-UPPI.

NUOVO MOD. 69 PER RICHIESTA DI REGISTRAZIONE

Dal giorno 4/3/2011 è stato approvato il nuovo Mod. 69 per la richiesta di registrazione anche dei contratti di locazione.
Si allega il modulo e le relative istruzioni.

A cura Commissione fiscale dell'UPPI Nazionale

BREVE SCHEMA ESPLICATIVO PER GLI ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA cd CEDOLARE SECCA SEGLI AFFITTI

Il CSG U.P.P.I. ha elaborato l’allegato schema relativamente all’applicazione della cd cedolare secca.
(Vedasi allegato)

Purtroppo la scorsa notte ci ha lasciato Renato Vasini, una delle colonne dell’UPPI

"Purtroppo la scorsa notte ci ha lasciato Renato Vasini, una delle colonne dell’UPPI.
Tutti noi lo ricordiamo per la sua semplicità e signorilità e per la maniera di dedicarsi ai problemi della piccola proprietà immobiliare senza far pesare il suo fattivo impegno.
Tutti noi lo ricordiamo con affetto e formuliamo alla famiglia le più sentite condoglianze."

“DECRETO MILLEPROROGHE” (D.L. 29.12.2010, n. 225) Sintesi delle principali novità

E’ stato pubblicato sulla G.U. 29.12.2010, n. 303, con entra in vigore a decorrere dal 29.12.2010, il “Decreto Milleproroghe” le cui principali disposizioni di natura fiscale si riportano di seguito:

ACCATASTAMENTO IMMOBILI “FANTASMA” – Art. 1, comma 1

Immobili e investimenti all’ estero: obbligatoria la compilazione del quadro RW nella dichiarazione dei redditi mod. 730 e Unico

Risoluzione Agenzia delle Entrate 30/12/2010, n. 142/E – precisazioni e modalità dichiarative

Cedolare secca: PICCOLI PROPRIETARI, PICCOLI REDDITI, PICCOLI PATRIMONI, MA GRANDI PROBLEMI.

Si parla tanto di “cedolare secca” sui redditi da locazione… Sì, si parla solo, ma i fatti dove sono e quali sono?

Il 4 agosto 2010, data di pubblicazione del nostro primo comunicato stampa riguardante la “cedolare secca”, avevamo già segnalato che per chi aveva un reddito inferiore ai 28.000 euro conveniva ancora applicare la vecchia tassazione sulle locazioni abitative.

Risoluzione Ministeriale 4e del 4/1/2011 Art. 1 della legge n. 449 del 1997 – Piano Casa

Risoluzione Ministeriale interessante perché stabilisce il principio secondo il quale le detrazioni del 36% o del 55% possono essere utilizzate come tali solo per le parti dell’immobile già costruite e non quelle di ampliamento.
A cura Andrea Casarini

AddThis