You are hereFISCALE / Risoluzione 25 giugno 2008 n.264 l'Agenzia delle Entrate.

Risoluzione 25 giugno 2008 n.264 l'Agenzia delle Entrate.


By Andrea - Posted on 10 February 2009

Con risoluzione 25 giugno 2008 n.264 l'Agenzia delle Entrate ha precisato che il condòmino che a proprie spese installa un ascensore nel cavedio condominiale senza l'autorizzazione dell'assemblea ma che ha ricevuto il previo nulla osta del Comune può beneficiare della detrazione del 36%. Va necessariamente precisato che nell' ipotesi sottoposta all' esame della Agenzia delle Entrate il condòmino interessato aveva installato l'ascensore facendo appello all'art. 1102 cod.civ. assumendo che l'impianto per come posto in essere non arrecava pregiudizio nè agli altri condòmini nè all'edificio, non alterava la destinazione del cavedio e comunque avrebbe consentito agli altri condòmini di subentrare nel godimento dell'impianto stesso. Il detto condòmino precisava altresì di aver ottenuto nulla osta per la realizzazione dell'impianto dal Comune; precisato infine che trattavasi di opera finalizzata all'abbattimento delle barriere architettoniche. L'Agenzia delle Entrate testualmente si pronuncia come segue: " Poichè l'intervento risulta conforme al provvedimento autorizzatorio rilasciato dal comune , non sembra giustificato negare la detrazione, tenuto conto, in particolare,che l'nstallazione dell'ascensore rientra senz'altro tra gli interventi agevolati, essendo essa riconducibile alla categoria della manutenzione straordinaria e concretizzando una realizzazione edilizia finalizzata alla eliminazione delle barriere architettoniche...Quindi anche se l'istallazione dell'ascensore nel cavedio condominiale non è stata autorizzata dall'assemblea condominiale, il contribuente potrà usufruire del beneficio fiscale limitatamente però alla parte di spesa riferibile alla quota a lui imputabile sulla base della tabella condominiale di ripartizione millesimale " Segnaliamo la risoluzione dell'Agenzia delle Entrate perchè il problema della istallazione di impianto di ascensore in condominio soprattutto se correlata alle finalità di cui alla L: 13/89 (abbattimento delle barriere architettoniche) è problema di grande attualità e interesse, anche sociale. a cura del Centro Studi Giuridici Avv M.L.Aiani - Avv.L. Kowalski

AddThis