You are hereRISPARMIO ENERGETICO – PIU’ SNELLE LE DELIBERE ASSEMBLEARI

RISPARMIO ENERGETICO – PIU’ SNELLE LE DELIBERE ASSEMBLEARI


By Andrea - Posted on 02 September 2009

Dal Centro Studi Giuridici
A cura dell’avv. Manuela Marinelli - Trieste

RISPARMIO ENERGETICO – PIU’ SNELLE LE DELIBERE ASSEMBLEARI

La legge 23 luglio 2009 n. 99, intitolata “Disposizioni per lo sviluppo e l’internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia” (pubblicata sulla G.U. n. 176 del 31.07.2009, supplemento ordinario n. 136) prevede, fra l’altro, la modifica delle quote millesimali necessarie per l’approvazione di interventi finalizzati al risparmio energetico nel condominio.
L’art. 27 comma 22 dispone: “Al comma 2 dell’articolo 26 della legge 9 gennaio 1991, n. 10, come sostituito dall’art. 7 del decreto legislativo 29 dicembre 2006, n. 311, dopo le parole “maggioranza semplice delle quote millesimali” sono aggiunte le seguenti: “rappresentate dagli intervenuti in assemblea”.

Pertanto, il testo aggiornato è il seguente:
“ Per gli interventi sugli edifici e sugli impianti volti al contenimento del consumo energetico e all’utilizzazione delle fonti di energia di cui all’art. 1, individuati attraverso un attestato di certificazione energetica o una diagnosi energetica realizzata da un tecnico abilitato, le pertinenti decisioni condominiali sono valide se adottate con la maggioranza semplice delle quote millesimali rappresentate dagli intervenuti in assemblea”.

Dal Centro Studi Giuridici
A cura dell’avv. Manuela Marinelli - Trieste

AddThis