You are hereLA FINANZIARIA 2010: LE DISPOSIZIONI DI INTERESSE PER IL SETTORE IMMOBILIARE

LA FINANZIARIA 2010: LE DISPOSIZIONI DI INTERESSE PER IL SETTORE IMMOBILIARE


By Andrea - Posted on 10 January 2010

image

FINANZIARIA 2010: APPROVATA LA LEGGE
Le disposizioni di interesse per il settore immobiliare
a cura del Rag. Claudio Contini Coordinatore Commissione fiscale dell'UPPI Nazionale.

Sulla Gazzetta Ufficiale (Supplemento Ordinario n.243/L) n. 302 del 30 dicembre 2009 e` stata pubblicata la Legge FINANZIARIA 2010 (Legge 23 dicembre 2009, n.191 in vigore dal 1° gennaio 2010.

1. Riapertura dei termini per la rivalutazione dei terreni posseduti da privati
L`art. 2, comma 229, della Legge n.191/2009 prevede la riapertura dei termini per la rivalutazione dei terreni agricoli e delle aree edificabili (nonche` delle partecipazioni non negoziate in mercati regolamentati), possedute, alla data del 1° gennaio 2010, da privati non esercenti attivita` commerciali. L’ affrancamento dei valori comporterà l’ obbligo di versare, entro il 31 ottobre 2010, un`imposta sostitutiva delle imposte sui redditi pari al 4% del valore rideterminato delle aree; sarà necessario procedere alla redazione di una stima peritale giurata (da parte di professionista iscritto all’ albo) entro la data del 31 ottobre 2010. Trattasi di un’ importante opportunità per ridurre notevolmente il carico fiscale sulle eventuali plusvalenze (c.d. intento speculativo).
Come per le precedenti rivalutazioni, il pagamento dell’ imposta sostitutiva potrà avvenire anche in 3 rate annuali di pari importo, con applicazione degli interessi del 3%, da effettuarsi entro il 31 ottobre 2010 (I rata), 31 ottobre 2011 (II rata), 31 ottobre 2012 (III rata).

2. Proroga della detrazione Irpef 36% e messa a regime dell`IVA al 10% per le manutenzioni in edilizia.
L`art. 2, commi 10-11, della Legge Finanziaria 2010, prevede:
- la proroga al 31 dicembre 2012 della detrazione IRPEF del 36% per gli interventi di recupero edilizio degli immobili residenziali - art.2, comma 10, lett. a -b;
- la proroga per un ulteriore anno della detrazione IRPEF del 36% per l`acquisto di abitazioni facenti parte di edifici interamente ristrutturati da imprese di costruzione (detrazione da calcolarsi sul 25% del prezzo di acquisto, nel limite massimo di 48.000 euro per unita` immobiliare), riconosciuta in presenza di entrambe le seguenti condizioni - art.2, comma 10, lett. c:
a) gli interventi di recupero integrale del fabbricato devono essere eseguiti dal 1° gennaio 2008 al 31 dicembre 2012;
b) il rogito deve essere stipulato entro il 30 giugno 2013;

- la messa a regime dell`IVA al 10% per gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria nelle abitazioni - art.2, comma 11.
Tale disposizione recepisce la Direttiva 2009/47/CE, con la quale l`Unione Europea ha autorizzato gli Stati membri ad applicare, in via permanente, aliquote IVA ridotte per le prestazioni di servizi cd. ``ad alta intensita` di manodopera``, tra le quali, in Italia, rientrano gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle abitazioni (di cui all`art.3, comma 1, lett.a-b, del D.P.R. 380/2001.
Rag. Claudio Contini Coordinatore Commissione fiscale dell'UPPI Nazionale

AddThis