You are hereC O M U N I C A T O 29/1/2010: CONDONO EDILIZIO E SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE

C O M U N I C A T O 29/1/2010: CONDONO EDILIZIO E SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE


By Andrea - Posted on 01 February 2010

Roma, 29 gennaio 2010

C O M U N I C A T O

CONDONO EDILIZIO E SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE

PER I PICCOLI PROPRIETARI IMMOBILIARI LA RIAPERTURA DEI TERMINI DEL CONDONO EDILIZIO, PREVISTA NEL DECRETO “MILLEPROROGHE” IN DISCUSSIONE IN COMMISSIONE AFFARI COSTITUZIONALI AL SENATO, RAPPRESENTA FINALMENTE L’OCCASIONE PER SANARE IL COSIDDETTO “MICROABUSIVISMO”.
NON E’ PIU’ RINVIABILE IL PROVVEDIMENTO CHE CONSENTA IL RIENTRO NELLA LEGALITA’ DI TUTTI QUEI PROPRIETARI CHE PUR IN PRESENZA DI ABUSI DI MODESTA ENTITA’ - COME AD ESEMPIO LE “VARIANTI IN CORSO D’OPERA” - VEDONO IMPEDITA LA POSSIBILITA’ DI REGOLARIZZARE I PROPRI IMMOBILI A CAUSA DI OTTUSE LEGGI E REGOLAMENTI NONCHE’ DEI COSTI ELEVATISSIMI A VOLTE SUPERIORI ANCHE AI VALORI DI MERCATO.
L’U.P.P.I. RITIENE POSSIBILE UNA SANATORIA ATTENTA AI VINCOLI AMBIENTALI E PAESAGGISTICI E RISPETTOSA DELL’EQUILIBRIO IDROGEOLOGICO PURCHE’ ACCOMPAGNATA DA PROVVEDIMENTI A TUTELA DELLA SICUREZZA COME “IL FASCICOLO DEL FABBRICATO” E L’OBBLIGATORIETA’ DI DEMOLIZIONE DELLE OPERE ABUSIVE TOTALI.
UNA BUONA SANATORIA VARATA NELL’OTTICA DI UN RIORDINO DEL PATRIMONIO EDILIZIO ESISTENTE E’ CONDIZIONE IRRINUNCIABILE PER IL RILANCIO DEI PIANI CASA REGIONALI E DELLA RIPRESA DELL’INTERO COMPARTO EDILIZIO.

Commissione Urbanistica Nazionale Uppi

AddThis