You are hereDETRAZIONI IRPEF 36%, 55% E 20% - CHIARIMENTI AGENZIA ENTRATE

DETRAZIONI IRPEF 36%, 55% E 20% - CHIARIMENTI AGENZIA ENTRATE


By Andrea - Posted on 30 April 2010

La Circolare 21/E del 23 aprile 2010 emanata dall' Agenzia delle Entrate, contiene, sotto forma di domande e risposte, numerosi chiarimenti e precisazioni circa deduzioni, detrazioni e crediti di imposta. Molte delle risposte riguardano problemi di detrazioni fiscali del 55% e in particolare:
3.1. Data fine lavori per interventi che non richiedono collaudo
3.2. Sostituzione del portone di ingresso
3.3. Applicazione della detrazione del 55 per cento in presenza di contributi comunitari, regionali o locali
3.4. Realizzazione di un impianto centralizzato di riscaldamento in un fabbricato riscaldato solo in parte
3.5. Comunicazione all’Agenzia delle Entrate per lavori che proseguono per più periodi di imposta
3.6. Interventi di risparmio energetico realizzati mediante contratti di locazione
finanziaria
3.7. Errori od omissioni nella compilazione della scheda informativa da trasmettere all’ENEA.

Sono trattate , inoltre, questioni interpretative inerenti:
1) gli adempimenti richiesti per poter fruire della detrazione d’imposta del 36 per cento prevista per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio;
2) la detrazione d’imposta prevista dall’art. 2 del decreto legge 10 febbraio 2009, n. 5, convertito con modificazioni dalla legge 9 aprile 2009, n. 33, per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici;
3) la detrazione d’imposta introdotta dall’art. 1, commi da 344 a 347, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, per incentivare la realizzazione di interventi di risparmio energetico;
4) le deduzioni riconosciute per erogazioni liberali e alle detrazioni d’imposta previste per le spese relative all’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico, per le spese mediche, per gli interessi passivi pagati in dipendenza di mutui ipotecari e per i contratti di locazione stipulati da studenti fuori sede;
5) gli obblighi di certificazione previsti ai fini delle agevolazioni fiscali in favore dei portatori di handicap;
6) il credito d’imposta per le spese sostenute per gli interventi di riparazione o ricostruzione degli immobili colpiti dal sisma in Abruzzo.

Scarica il pdf col testo integrale della circolare.

Claudio Contini – Commercialista
Coordinatore Commissione Fiscale Nazionale Uppi

AllegatoDimensione
Circolare 21e del 23-4-2010.pdf180.44 KB

AddThis