You are hereLA CEDOLARE SECCA SI APPLICA NELLE REGIONI A STATUTO SPECIALE?

LA CEDOLARE SECCA SI APPLICA NELLE REGIONI A STATUTO SPECIALE?


By Andrea - Posted on 06 May 2011

Dalla lettura dell'art. 14, commi 3 e 4 del Dlgs. 23/2011 si desume che la cedolare secca non è applicabile ai cittadini delle Regioni a statuto speciale (Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta, Sicilia e Sardegna) e a quelli delle province autonome.
La notizia, diffusa nei giorni scorsi da IL PICCOLO di Trieste e dal MESSAGGERO VENETO di Udine ha allarmato e creato confusione fra i cittadini che avrebbero deciso di optare per l'applicazione della cedolare secca e che invece, nell'imminenza delle scadenze previste per i pagamenti delle rispettive imposte di registro, non ancora sanno come comportarsi.
Oltre a ciò, ove la norma nazionale non dovesse trovare applicazione nelle suddette regioni, si verificherebbe una gravissima disparità di trattamento fra cittadini italiani abitanti di regioni diverse.
Nella speranza di fare chiarezza una volta per tutte e in tempi strettissimi, ma anche di risolvere positivamente il pesante dubbio, il Coordinamento Regionale UPPI del Friuli Venezia Giulia ha inviato alle Autorità competenti la comunicazione allegata, del cui esito informeremo immediatamente tutti i nostri associati.

Per il Coordinamento Regionale UPPI del Friuli Venezia Giulia
Avv. Manuela Marinelli

AllegatoDimensione
UPPI la Cedolare secca in FVG-2.pdf682.36 KB

AddThis