You are hereUNIVERSITA’ EUROPEA DI ROMA MASTER di II livello in DIRITTO E GESTIONE DELLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE PUBBLICA E PRIVATA

UNIVERSITA’ EUROPEA DI ROMA MASTER di II livello in DIRITTO E GESTIONE DELLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE PUBBLICA E PRIVATA


By Andrea - Posted on 27 October 2011

image

UNIVERSITA’ EUROPEA DI ROMA
MASTER di II livello in
DIRITTO E GESTIONE DELLA PROPRIETÀ IMMOBILIARE PUBBLICA E PRIVATA

Consiglio scientifico
Prof. Avv. Aldo Loiodice - Coordinatore
Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli
Prof. Avv. Guido Alpa
Prof. Avv. Francesco Bilancia
Prof. Antonio Cantaro
Prof. Avv. Paolo Carbone
Prof. Avv. Mario Esposito
Prof. Not. Andrea Fedele
Prof. Michele Gallina
Prof. Avv. Alberto Maria Gambino
Prof. Avv. Michela Manetti
Prof. Avv. Francesco Saverio Marini
Prof. Avv. Anna Moscarini
Prof. Silvia Niccolai
Prof. Avv. Antonio Palma
Prov. Avv. Giovanni Serges
Prof. Avv. Paolo Stella Richter
Prof. Avv. Filippo Vari
Prof. Avv. Duccio M. Traina
Prof. Avv. Giovanni Girelli
Prof. Avv. Valeria Mastroiacovo
Avv. Luigi Principato – vice-coordinatore

Consiglio Direttivo
Padre Paolo Scarafoni - Rettore
Prof. Avv. Aldo Loiodice
Prof. Michele Gallina

Consiglio dei docenti
Prof. Avv. Aldo Loiodice
Prof. Avv. Mario Esposito
Prof. Avv. Michela Manetti
Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli
Prof. Avv. Paolo Stella Richter
Prof. Avv. Duccio M. Traina
Prof. Avv. Filippo Vari
Avv. Luigi Principato

SSD DISCIPLINE CFU
IUS/08 – IUS/09 Diritto costituzionale e Istituzioni di Diritto pubblico 9
IUS/01 Diritto privato 12
IUS/02 Diritto privato comparato 4
IUS/10 Diritto Amministrativo 10
IUS/12 Diritto Tributario 7
SECSP/08 Economia e gestione delle imprese 7
IUS/21 Diritto pubblico comparato 2
Workshops e
Preparazione elaborato finale 9
Totale CFU 60

Quadro di riferimento
L’ordinamento e la gestione del patrimonio immobiliare pubblico e privato richiede un elevato grado di specializzazione da parte di tutti gli operatori, sia nel settore giurico-economici che in quello propriamente manageriale.
La complessità normativa del settore immobiliare, in uno alla globalizzazione degli scenari di investimento e gestione, inducono l’esigenza di formare professionisti in grado di adottare scelte strategiche in ordine agli assets immobiliari, avendo piena scienza dello scenario normativo interno, comunitario ed internazionale nonché delle tecniche di ottimizzazione e gestione elaborate anche nella valutazione comparata delle esperienze ordinamentali e della realtà imprenditoriale straniera.
Tale esigenza sussiste in tutte le realtà di gestione di portafogli immobiliari: l’amministrazione del condominio, l’esercizio di aziende di trading immobiliare o di costruzione, così come la costituzione e gestione di un trust implicano una solida formazione giuridica e la capacità di strategie di properties and facilities management funzionali all’ottimizzazione dei rendimenti degli assets immobiliari.

Finalità, destinatari ed oggetto del Master
Il Master è destinato agli operatori del mercato della proprietà immobiliare, sia pubblica che privata, ed è finalizzato a consentirne una adeguata e professionale formazione giuridica e gestionale, in funzione della specificità e complessità della materia.
Oggetto del Master è l’ordinamento giuridico della proprietà privata e pubblica, nonché i modelli di gestione ed ottimizzazione di patrimoni immobiliari.
Le lezioni sono articolate in sette moduli generali (Diritto Costituzionale, Diritto Privato, Diritto Amministrativo, Diritto Tributario, Diritto dell’Unione Europea e Diritto privato comparato; Gestione dei portafogli immobiliari) attraverso i quali viene esaminata la disciplina della proprietà in ciascuno dei profili giuridici rilevanti, al fine di consentire una formazione completa ed approfondita, strumentale alla acquisizione di tecniche gestorie ed amministrative del patrimonio immobiliare, privato e pubblico.

Partecipanti al Master
Sono ammessi alla partecipazione al Master sia Studenti Ordinari sia Studenti Uditori, in numero complessivo comunque non superiore rispettivamente a 50 e 30, salvo diversa valutazione ad insindacabile giudizio dei competenti organi gestionali dell’Università Europea.
L’Università si riserva il diritto di non attivare il Master in caso di mancato raggiungimento di un numero minimo di iscritti, stabilito dal Consiglio dei docenti.
Possono presentare domanda di ammissione quali Studenti Ordinari quanti abbiano conseguito un diploma di laurea in ambito giuridico-economico in una università italiana o di paese UE. Domande non rispondenti a tale requisito saranno oggetto di valutazione da parte del Consiglio direttivo del Master.
Possono presentare domanda di ammissione quali Studenti Uditori quanti abbiano conseguito il diploma di istruzione secondaria superiore.

Sbocchi professionali
La frequenza del Master è strumentale alla formazione di una professionalità da impiegare nel settore della proprietà pubblica e privata: imprese di costruzione, trading e gestione immobiliare di patrimoni pubblici o privati; società di investimento e fondi immobiliari; properties and facilities management; gestione statica e dinamica di patrimoni immobiliari; amministrazione di condomini; sezioni, uffici o dipartimenti preposti alla gestione patrimoniali presso enti pubblici e privati; consulenza privata e due diligence immobiliari.

Stages aziendali e borse di studio.
I partecipanti che conseguiranno una votazione finale non inferiore a 60/70 potranno accedere a stages semestrali od annuali presso le aziende (FRIMM s.p.a., Eurotrading s.p.a., Replat s.p.a., FrimmEnergy s.r.l., FrimmGest s.r.l., Enel s.p.a.) ed Enti (UPPI, ANACI) convenzionati.
Sono previste borse di studio, assegnate ad insindacabile giudizio del Consiglio dei docenti in base al curriculum ed ai titoli dei partecipanti al Master.

Didattica e modalità di svolgimento.
Il Master è articolato in sette moduli generali e rispettivi sub moduli. A conclusione di ciascun modulo, si svolgeranno workshop di verifica del lavoro svolto dai partecipanti al Master, nonché test di valutazione. Al termine del Master, è prevista la discussione di una tesi, con attribuzione della relativa votazione, rilevante al fine della partecipazione a stages aziendali.
L’inizio del Master è previsto il 18 novembre 2011 e durerà sino al giugno 2011. Il corso consta di 296 ore di didattica frontale presso l’Università Europea di Roma, cui va aggiunta la partecipazione a seminari, workshops, lezioni on site, convegni organizzati dal master.
Le lezioni si svolgeranno il venerdì pomeriggio dalle 14,00 alle 19,00 ed il sabato dalle 9.00 alle 18.00 con intervalli e pausa pranzo.
É possibile seguire il Master in videoconferenza da tutte le sedi che ne faranno richiesta.
Per ottenere il titolo finale è necessario:
- Frequentare le lezioni senza superare il 20% di assenze delle ore di lezione;
- Superare i test di valutazione al termine di ciascun modulo;
- Redigere un lavoro scritto di minimo 50 pagine (la scelta del tema dovrà essere approvata dai coordinatori del Master).
L’attività formativa corrisponde a 60 crediti formativi universitari (CFU) e impegnerà gli iscritti per non meno di 1.500 ore di apprendimento complessive (lezioni frontali e a distanza, studio individuale, lavoro di apprendimento, prove di sperimentazione, convegni, seminari, stage).
A conclusione del Master agli iscritti che abbiano superato le prove di verifica del profitto e la prova finale viene rilasciato un Diploma di Master.

Quota di partecipazione
La tassa di iscrizione al Master per l’anno accademico 2011-2012 presso l’Università Europea di Roma è stabilita in
- euro 3.500,00 per gli studenti ordinari;
- euro 1.500,00 per gli studenti uditori.
La tassa deve essere corrisposta in due rate di pari importo, la prima all’atto dell’iscrizione e la seconda entro il 30 gennaio 2012.
La mancata frequenza al Master, successiva all’iscrizione, per causa non imputabile all’Università comporterà comunque il pagamento dell’intero contributo di iscrizione.
La quota di iscrizione sarà rimborsata esclusivamente nel caso di non attivazione del Master.

Iscrizione
Per iscriversi occorre consegnare o far pervenire, entro e non oltre il 30 ottobre 2011, tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, alla Università degli Studi Europea di Roma – Segreteria Generale – Via degli Aldobrandeschi n.190 – 00163 Roma, la seguente documentazione:
- domanda di iscrizione debitamente compilata
- 3 fotografie formato tessera
- 2 fotocopie di un documento di identità
- un certificato di laurea con esami
- un curriculum vitae
- ricevuta del pagamento della prima rata, da versarsi sul c/c intestato ……. (IBAN…..).

*** ** ***

1. Diritto Costituzionale (Prof. Avv. Michela Manetti – 9 CFU)

a. Proprietà privata (Prof. Avv. Filippo Vari – 4 CFU)
- La proprietà nel diritto romano (Prof. Antonio Palma – Prof. Lorenzo Franchini);
- Proprietà privata e forma di stato (Prof. Antonio Cantaro);
- Proprietà privata e Dottrina sociale della Chiesa (Prof. Filippo Vari – dott. Mario Palmaro);
- Il diritto di proprietà negli artt. 42 e 44 Cost. (Prof. Avv. Michela Manetti)
- La proprietà come diritto naturale e come diritto soggettivo assoluto tra garanzia costituzionale e codice civile (Prof. Avv. Michela Manetti);
- Pluralizzazione dei diritti di proprietà e funzione sociale. La riforma agraria (Prof. Avv. Michela Manetti);
- Garanzia d'istituto e/o garanzia del contenuto essenziale del diritto (Prof. Avv. Michela Manetti)
- la funzione sociale della proprietà privata: la tutela della salute, della disabilità e la protezione dell’ambiente salubre (Prof. Silvia Niccolai);
- appartenenza, accessibilità e nuove forme di proprietà privata (Avv. Luigi Principato);
- la proprietà degli Enti religiosi (Avv. Marta Mengozzi);
- L'espropriazione come modello dell'intervento pubblico nell'economia (Prof. Avv. Roberto Borrello);
- la legge del 1861 e le garanzie del privato (Prof. Avv. Roberto Borrello);
- la giurisprudenza costituzionale sui vincoli di carattere espropriativo (Prof. Avv. Roberto Borrello);
- la disciplina attuale (Prof. Avv. Roberto Borrello);
- la proprietà privata nel sistema delle ordinanze contingibili ed urgenti (Avv. Marta Mengozzi – Avv. Luigi Principato).

b. Proprietà pubblica (Prof. Avv. Mario Esposito – 3 CFU)
- I fondamenti costituzionali del demanio e le radici della categoria giuridica dei beni pubblici: demanio, signoria territoriale, dominio eminente. Ordinamento giuridico e appropriazione del suolo. Lo statuto costituzionale della proprietà pubblica (Prof. Avv. Mario Esposito);
- Demanio e sovranità: il nesso biunivoco tra assetto statuale e disciplina dei beni pubblici (le c.d. pertinenze del demanio) (Prof. Avv. Mario Esposito);
- Funzioni pubbliche e categorie di beni: la "scala della demanialità". Il regime codicistico del demanio, del patrimonio indisponibile e di quello disponibile (Prof. Avv. Mario Esposito);
- L'impatto del diritto comunitario sulla categoria giuridica dei beni pubblici. Le estensioni applicative dell'art. 345 del Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea e gli effetti delle "trasformazioni" comunitarie sulla "forma di Stato". Le ricadute sul regime giuridico e sulla destinazione dei beni pubblici (Prof. Avv. Mario Esposito);
- Cartolarizzazioni e dismissioni del patrimonio immobiliare pubblico. La privatizzazione delle forme organizzative di gestione: la Patrimonio dello Stato S.p.A. (Prof. Avv. Mario Esposito);
- Il c.d. federalismo demaniale (Prof. Avv. Mario Esposito);
- Lineamenti di una soluzione del conflitto tra privatizzazione dei beni pubblici e interessi collettivi: la teoria dei servizi pubblici costituzionali Dalle cose ai beni immateriali? (Prof. Avv. Mario Esposito);
- Prospettive di applicazione del nuovo regime giuridico dei beni pubblici: le reti e i beni ferroviari (da definire);
- Prospettive di applicazione del nuovo regime dei beni pubblici: la disciplina dell'energia (da definire).

c. Assetto delle fonti e delle competenze: Stato, regioni ed enti locali (Prov. Avv. Giovanni Serges – 2 CFU)
- La potestà statutaria delle Regioni ad autonomia ordinaria e speciale
(dott. ssa Elisabetta Frontoni)
- Lo statuto costituzionale della legge regionale. I imiti alla potestà legislativa, le diverse tipologie di potestà legislativa regionale.
(dott. ssa Elisabetta Frontoni)
- Il limitato ruolo della legge regionale nella disciplina della proprietà immobiliare pubblica e privata. Verifica empirica dell’esistenza di atti di normazione delle Regioni nella materia (Prof. Giovanni Serges)
- Il potere regolamentare della regione e degli altri enti locali. (dott. Antonio Iannuzzi)
- I rapporti tra Regione ed enti locali. (dott. Antonio Iannuzzi)
- Le funzioni amministrative delle Regioni e degli enti locali (dott. Gianpaolo Fontana)

d. Workshop (1 CFU)

2. La proprietà privata nel diritto dell’Unione Europea (Prof. Avv. Anna Moscarini – 2 CFU)
- Principi e regole dell’integrazione europea. Le fonti del diritto comunitario. (Dott. Ines Ciolli);
- Rapporti tra fonti comunitarie e fonti interne (Avv. Luigi Principato);
- L’integrazione europea nel dialogo fra giudici (Prof. Francesco Bilancia).
- La proprietà privata nella Convenzione Europea dei diritti dell’uomo, nella Carta di Nizza e nel Trattato di Lisbona (Prof. Avv. Anna Moscarini);
- proprietà privata e tradizioni costituzionali comuni alla luce della giurisprudenza della Corte di Giustizia e della CEDU (Prof. Avv. Anna Moscarini)
- Workshop.

3. Diritto Amministrativo (Prof. Avv. Aldo Loiodice – Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli – 10 CFU)
a. Proprietà privata (Prof. Avv. Duccio M. Traina – 5 CFU)
1) La proprietà privata immobiliare: disciplina cost.le e amm.va
(Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli)
Il governo del territorio
Le altre discipline incidenti sul territorio
Le fonti del governo del territorio:
• la costituzione
• le leggi statali e regionali
• i regolamenti
• i piani

2) La distribuzione delle competenze (Cons. Carpentieri)
I piani urbanistici:
• tipologie (a seconda dei contenuti, del territorio considerato, degli effetti)
• Contenuti e oggetto della disciplina
• Effetti
• Competenze
• Procedimento di formazione – la partecipazione
I Piani regionali
I Piani provinciali
I rapporti tra i piani di livello diverso
3-4) I piani comunali (Dott. Giani)
• generali
• attuativi
• settoriali
• le salvaguardie
• discrezionalità piena o discrezionalità tecnica?
• contenuti autonomi ed eteronomi
• zonizzazione e localizzazioni
• conformazione del territorio e conformazione della proprietà
• i vincoli conformativi ed espropriativi
• gli standards
• le opere di urbanizzazione (nozione e regime di realizzazione)
• il controllo giurisdizionale
• le deroghe

5) Perequazione e compensazione (Dott. Imbergamo)
• nozione
• esame delle normative regionali
• la prassi
• la giurisprudenza
• le tecniche
• le criticità
6) I sistemi premiali (Prof. Bartolini)
La disciplina delle destinazioni d’uso: regime e forme di controllo
7) Pianificazione urbanistica e controllo delle attività economiche (Prof. Cintioli)
• le problematiche più rilevanti
• il PIP
• la cd. urbanistica commerciale
• l’edilizia sociale
Il regime degli spazi adibiti a parcheggio
8) Autorità e consenso della pianificazione urbanistica e nella gestione del territorio
(Prof. Cintioli)
• la cd. urbanistica contrattata
• le convenzioni urbanistiche (tipologia, regime, attuazione, controversie)

9-10) La disciplina del paesaggio (Cons. Carpentieri)
• le fonti
• le competenze
• il vincolo
• la pianificazione
• l’autorizzazione paesaggistica
• la vigilanza e le sanzioni

11) I beni culturali (fonti e disciplina) (Cons. Carpentieri)
La difesa del suolo (vincolo idrogeologico, piani di bacino, competenze e procedure, contenuti, effetti)
I parchi e le aree protette
12-13) Il controllo delle attività edilizie (Prof. Bartolini)
• la cd. attività edilizia libera
• permesso di costruire, s.c.i.a. e d.i.a. (legittimazione, contenuti, effetti)
• la sanatoria
• la tutela dei terzi
• l’abitabilità
• la certificazione energetica

14-15) La vigilanza e le sanzioni penali, amministrative e civili per l’attività edilizia illecita
(Prof. Avv. Duccio Traina)
16) Le discipline straordinarie (condono, cd. “piano casa”)
Gli usi civici (Dott. Antonello Ciervo)

b. Proprietà pubblica (Prof. Avv. Antonio Palma – 5 CFU)
- i beni pubblici; acquisto, vendita e concessioni di beni immobili da parte di amministrazioni pubbliche;
- gli atti di disposizione del patrimonio immobiliare: valutazione propedeutica e criteri per la loro formulazione; gli atti amministrativi e la loro motivazione;
- la stima dei beni da vendere o da acquistare; copertura della spesa, destinazione vincolata della entrata ed allocazione in bilancio;
- procedure concorsuali e negoziali per la vendita e l’acquisto di beni da parte delle amministrazioni pubbliche: bandi, capitolati, criteri di aggiudicazione;
- (segue) procedure concorsuali e negoziali per la vendita e l’acquisto di beni da parte delle amministrazioni pubbliche: bandi, capitolati, criteri di aggiudicazione
- le dismissioni dei beni pubblici alla luce della più recente legislazione;
- individuazione dei beni da dismettere: classificazione e alienazione di aree appartenenti al patrimonio e al demanio dello Stato;
- criteri di valutazione degli immobili: perizie interne ed esterne, immobili liberi ed occupati, ad uso abitativo e non, aree edificabili e ad uso industriale;
- alloggi di edilizia economica e popolare;
- catasto e conservatoria dei registri immobiliari;
- le tecniche di estimo immobiliare: stime sintetico-comparative; stime analitiche. La stima negli accordi sostitutivi di espropriazione;
- la possibilità di concedere beni pubblici: ipotesi tipiche; la determinazione e l’adeguamento del canone;
- la disciplina dei beni immobili di valore culturale: la possibilità di concessione a soggetti privati; le condizioni; oneri, corrispettivi, durata e valore economico della concessione;
- il regime delle responsabilità dei pubblici funzionari addetti alla stima e negozi transattivi di patrimoni immobiliari.

c. Workshop (1 CFU)

4. Diritto Privato (Prof. Avv. Guido Alpa – 12 CFU)
A. - La proprietà ed i diritti reali (Prof. Avv. Alberto Maria Gambino – 4 CFU) (Prof. Avv. Alberto Maria Gambino; Prof. Emanuele Bilotti; Dr.ssa Ilaria Caracci).
- I beni immobili: proprietà fondiaria ed edilizia;
- distanze, luci, vedute, stillicidio ed acque;
- modi di acquisto ed azioni a difesa della proprietà;
- i diritti reali minori: superficie, enfiteusi, usufrutto, uso, abitazione, servitù prediali;
- comunione e condominio: natura giuridica, costituzione e distinzione;
- le parti comuni e le proprietà esclusiva nel condominio;
- l'amministrazione del condominio;
- l'assemblea condominiale;
- il regolamento condominiale e l’utilizzazione delle parti comuni e delle proprietà esclusive;
- i servizi e le spese condominiali: le tabelle millesimali; i recenti interventi giurisprudenziali in materia di tabelle millesimali e quorum deliberativi; il rendiconto condominiale e la contabilità;
- il possesso; l’usucapione; le azioni a difesa del possesso;
- la multiproprietà: funzione, scopo. Il contratto di multiproprietà e la tutela del consumatore

B. - Contratti e negozi giuridici costitutivi, modificativi od estintivi di proprietà e diritti reali (Prof. Avv. Alberto Maria Gambino – 6 CFU) (ove non espressamente indicato: Prof. Avv. Alberto Maria Gambino; Prof. Emanuele Bilotti; Dr.ssa Ilaria Caracci);
- Le trattative e la responsabilità precontrattuale;
- contratti, atti e negozi costitutivi, traslativi o modificativi della proprietà e diritti reali;
- la compravendita;
- il contratto preliminare di compravendita immobiliare: trascrizione e tutela dell'acquirente; contratto preliminare per persona da nominare; contratto preliminare e procedure concorsuali (dott. Francesco Vitalone);
- clausola penale, caparra confirmatoria e multa penitenziale;
- la due diligence immobiliare;
la permuta ed il comodato;
- il mandato;
- l’appalto;
- la contrattazione su immobili da costruire e la disciplina del d. lgs. n. 122/2005 (Avv. Luigi Principato);
- atti e negozi traslativi a titolo gratuito e sicurezza nella circolazione di beni immobili;
- atti traslativi della proprietà e dell’azienda nell’impresa familiare: il patto di famiglia;
- i vincoli di destinazione su beni immobili;
- il contratto di leasing immobiliare; il patto di riscatto; il lease back;
- la cessione di cubatura;
- il contratto di locazione; co¬stituzione, modifica ed estinzione del rapporto locatizio;
- le diverse forme di locazione abitativa e ad uso diverso nel regime della l. 392/78 e della l. 431/98; le locazioni escluse;
- cessione e successione nel contratto di locazione: la prelazione reale, obbligatoria e convenzionale; il diritto di riscatto; l’indennità di avviamento ed eseguibilità del provvedimento di rilascio; affitto d’azienda;
- l’estinzione del rapporto locatizio: risoluzione consensuale, recesso; licenza e convalida di sfratto; morosità e sanatoria giudiziale; fissazione della data di rilascio e opposizione;
- la mediazione immobiliare.

C. I fondi comuni immobiliari (Avv. Luigi Principato - 1 CFU).
i. la disciplina dei fondi comuni immobiliari nel quadro della legalità costituzionale;
ii. i fondi immobiliari chiusi ed aperti;
iii. profili soggettivi ed oggettivi nella costituzione e nella gestione del fondo immobiliare: disciplina civilistica e controlli.

D. Workshop (1 CFU).

E. Diritto Tributario (Prof. Andrea Fedele – 7 CFU)

1. Il regime fiscale dei beni e dei diritti immobiliari.

Il catasto dei terreni e dei fabbricati. (Prof. Giuseppe Melis)

A) L’imposizione diretta.
a. Imposta sul reddito: (Prof. Valeria Mastroiacovo)
- classificazione dei beni e rilevanza ai fini delle diverse categorie:
- reddito fondiario (l’opzione per la cedolare secca);
- reddito di lavoro autonomo; (Dott. Nicola Forte)
- reddito di impresa; (Prof. Paolo Puri)
- redditi diversi (e imposizione sostitutiva). (Prof. Massimo Basilavecchia)
b. Imposta comunale sugli immobili e Imposta municipale unica. (Prof. Giuseppe Marini)

B) L’imposizione indiretta.
a. Imposta di registro: (Prof. Andrea Fedele)
- alternatività con l’iva e con gli altri tributi;
- valore imponibile e cd. prezzo valore; (Prof. Valeria Mastroiacovo)
- valutazione automatica come limite all’accertamento;
- aliquote;
- considerazioni sul federalismo fiscale municipale.
b. Imposta sul valore aggiunto: (Dott. Nicola Forte)
- il regime dell’esenzione a seguito della riforma cd. Bersani e le sue eccezioni.
d. Imposta sulle successioni e donazioni. (Prof. Valeria Mastroiacovo)
c. Imposte ipotecaria e catastale. (Not. Giancarlo Lo Schiavo)

2. Agevolazioni:
a. cd. prima casa; (Dott.ssa Annarita Lomonaco)
b. beni culturali; proprietà contadina; altre agevolazioni (Not. Adriano Pischetola).

3. Il regime fiscale del trust e dei vincoli di destinazione.
a. imposte dirette; (Prof. Guglielmo Fransoni)
b. imposte indirette. (Dott.ssa Susanna Cannizzaro)

4. Partecipazioni in società immobiliari e aziende immobiliari:
a. la circolazione delle partecipazioni e dell’azienda (Prof. Giovanni Girelli);
b. le operazioni straordinarie (scambi di partecipazioni, fusioni, scissioni e conferimenti) (Prof. Roberto Esposito);
c. le trasformazioni omogenee e disomogenee; Avv. Elisabetta D’Angelo (Studio Di Tanno e Associati)
d. la liquidazione e il fallimento. Dott. Comm. Marco Mazzetti di Pietralata (Studio Tributario Societario – Deloitte & Touche);

5. La fiscalità dei fondi comuni immobiliari e le società di investimento immobiliare quotate.
a. imposte dirette ed indirette (Prof. Valerio Ficari).

6. Workshop.

6 ore articolate in un panel con relatori ed una esposizione su singoli casi problematici da parte degli studenti.

F. La proprietà nel diritto privato comparato (Prof. Avv. Paolo Carbone – 3 CFU)
Prima parte (Prof. Avv. Paolo Carbone; Prof. Avv. Isabella Loiodice; Dr. Gianluca Mignacca).
A. La proprietà privata nei sistemi giuridici comparati; sistemi di common law e di civil law:
1. La nozione di proprietà nella giurisprudenza e i problemi di traduzione nei vari linguaggi giuridici;
2. La law of property in common law: nozioni fondamentali;
a. (segue) gli estates;
b. (segue) la personal property;
c. (segue) il trust (cenni);
d. nozione attuale di property nelle esperienze di common law.
3. La variabilità della nozione di proprietà nelle esperienze di civil law:
a. Le ambiguità del code civil e l’evoluzione del modello francese.
b. Il modello del BGB tedesco.
B. Modi di trasferimento di proprietà per atto tra vivi:
4. Il trasferimento della proprietà in common law e civil law.
5. Il trasferimento della proprietà in civil law:
a. i modelli dell’area romanistica;
b. funzione e limiti del principio consensualistico
6. Il trasferimento della proprietà nel diritto tedesco.

Seconda parte (Prof. Avv. Duccio Zanchi).
7. I beni immobili nel diritto: strumento di garanzia; oggetto di godimento: diretto e indiretto;
8. I mezzi per attuare le suddette funzioni: ipoteca, locazione, vendita- espropriazione altri istituiti: fondo patrimoniale, trusts, accordo fiduciario; patrimoni destinati ad uno specifico affare; art.2645 ter c.c.
9. In particolare il trust:
a. nozioni generali;
b. trattazione dell’istituto: raffronto con altri istituti e problematiche di carattere fiscale;
c. analisi di clausole e di atti di trust relativi a immobili tecniche di stesura di un trust: trust con beneficiari; trust di scopo.
Terza parte
Workshop.

5. La gestione statica e dinamica del portafoglio immobiliare (Dott. Maurizio Nitrati – 4 CFU)
- Le principali asset class di investimento immobiliare;
- La misurazione della performance dei portafogli immobiliari;
- Forme di investimenti indiretto quali fondi di investimento immobiliare e SIIQ;
- Analisi delle metodologie di valutazione immobiliare;
- Il trattamento contabile degli immobili nel bilancio degli operatori di settore, secondo le regole interne (IT GAAP) ed i principi contabili internazionali (IAS/IFRS);
- Il rapporto con gli istituti di credito e gli investitori privati: tecniche, strumenti e principi del finanziamento delle operazioni sul portafoglio immobiliare;
- Asset management e processi di valorizzazione dei portafogli immobiliari;
- Esternalizzazione dei servizi di gestione amministrativa e tecnica del patrimonio immobiliare: property e facility management;
- Risk management nella gestione dei portafogli immobiliari: fattori di rischio e criteri di classificazione;
- Valorizzazione e certificazione energetica dei portafogli immobiliari; ottimizzazione della gestione immobiliare sostenibile e tutela dell’ambiente;
- workshop (3 CFU).

Docenti
1. Diritto Costituzionale (Prof. Avv. Michela Manetti)
- Prof. Antonio Cantaro.
- Prof. Avv. Roberto Borrello

a. Proprietà privata (Prof. Avv. Filippo Vari)
i. Prof.ssa Silvia Niccolai;
ii. Prof. Lorenzo Franchini;
iii. Prof. Antonio Palma;
iv. Avv. Luigi Principato
v. Avv. Marta Mengozzi

b. Proprietà pubblica (Prof. Avv. Mario Esposito)

c. Assetto delle fonti e delle competenze: Stato, regioni ed enti locali (Prof. Avv. Giovanni Serges)
i. Dott. Gianpaolo Fontana
ii. Dott.ssa Elisabetta Frontoni
iii. Dott. Antonio Iannuzzi

2. La proprietà privata nel diritto dell’Unione Europea (Prof. Avv. Anna Moscarini);
i. Prof. Francesco Bilancia
ii. Avv. Luigi Principato
iii. Dott.ssa Ines Ciolli

3. Diritto Amministrativo (Prof. Avv. Aldo Loiodice – Prof. Avv. Giuseppe Morbidelli)
i. Prof. Avv. Duccio M. Traina
ii. Prof. Cintioli
iii. Prof. Bartolini
iv. Cons. Carpentieri
v. Dott. Giani
vi. Dott. Imbergamo
vii. Avv. Dr. Antonello Ciervo;

b. Proprietà pubblica (Prof. Avv. Antonio Palma)

4. Diritto Privato (Prof. Avv. Guido Alpa)
i. Prof. Avv. Alberto Maria Gambino
ii. Dott. Francesco Vitalone
iii. Prof. Emanuele Bilotti
iv. Dr.ssa Ilaria Caracci
v. Avv. Domenico Porrado

5. Diritto Tributario (Prof. Andrea Fedele)
i. Prof. Avv. Giovanni Girelli
ii. Prof. Avv. Valeria Mastroiacovo
iii. Dott. Nicola Forte;
iv. Prof. Paolo Puri;
v. Prof. Massimo Basilavecchia;
vi. Prof. Giuseppe Marini;
vii. Notaio Giancarlo Lo Schiavo;
viii. Dott.ssa Annarita Lomonaco;
ix. Notaio Adriano Pischetola;
x. Prof. Guglielmo Fransoni;
xi. Dott.ssa Susanna Cannizzaro;
xii. Prof. Roberto Esposito;
xiii. Avv. Elisabetta D’Angelo;
xiv. Dott. Marco Mezzetti di Pietralata;
xv. Prof. Valerio Ficari.

6. La proprietà nel diritto privato comparato (Prof. Avv. Paolo Carbone).
i. Prof. Avv. Duccio Zanchi
ii. Prof. Avv. Isabella Loiodice
iii. Avv. Gianluca Mignacca

7. La gestione statica e dinamica del portafoglio immobiliare (Dott. Maurizio Nitrati)

http://www.universitaeuropeadiroma.it/index.php?option=com_content&view=...

AllegatoDimensione
Brochure.pdf537.87 KB
Master.pdf1.59 MB

AddThis