You are hereCOMUNICATI STAMPA / ANNO 2016 / COMUNICATO STAMPA: 18/4/2016 RIFORMA MAGISTRATURA ONORARIA RIUNIONE CON IL SEN. MUGNAI

COMUNICATO STAMPA: 18/4/2016 RIFORMA MAGISTRATURA ONORARIA RIUNIONE CON IL SEN. MUGNAI


By Andrea - Posted on 19 April 2016

Si è riunito in Roma presso la sede di Federproprietà il Coordinamento Unitario dei Proprietari Immobiliari (ARPE - FEDERPROPRIETA’ – CONFAPPI – UPPI - MOVIMENTO PER LA DIFESA DELLA CASA) erano presenti i Presidenti Nazionali on. Massimo Anderson, avv. Silvio Rezzonico e avv. Gabriele Bruyere.
All’ordine del giorno la disamina del Disegno di Legge che attribuisce al Governo la delega per la “Riforma organica della Magistratura onoraria ed altre disposizioni sui Giudici di Pace”. Il Disegno di Legge, già approvato il 10 marzo scorso in Senato, rinviato alla Camera per il varo definitivo, prevede fra l’altro, l’affidamento ai Giudici di Pace di tutte le cause in materia condominiale. Questo desta seria preoccupazione in tutti i proprietari di casa per le ben note carenze strutturali (mancanza di sedi) e di organico (carenza di Giudici e personale ausiliario) che affligge questo importante settore della giustizia.
Lo stesso Disegno di Legge prevede, tra l’altro, che anche i Giudici Onorari, oggi aggregati al Tribunale, confluiscano nell’Ufficio del Giudice di Pace così da creare: “I Giudici Onorari di Pace”. E’ da rilevare che un così cospicuo numero di persone non potrà essere ospitato decorosamente nelle poche ed inadeguate attuali strutture. A Pisa (89.940 abitanti), ad esempio, esiste un solo Giudice di Pace, numero molto inferiore rispetto a quello dei giudici togati del Tribunale e così per molti altri capoluoghi di provincia.
Se lo scopo è quello di velocizzare la giustizia con la diminuzione di cause civili, oggi affidate ai Giudici del Tribunale, il Disegno rischia di fallire proprio considerando che il numero dei Giudici di Pace è di gran lunga inferiore rispetto ai Giudici togati dello stesso circondario.
Questo orientamento è anche condiviso anche dai Giudici di Pace che nutrono forti perplessità in merito, data la nota complessità della materia condominiale e dalle più rappresentative Associazioni degli Amministratori di Condominio (ANACI e RIA ed altre)

AddThis